ABBRACCIAMOCIII!!! Il gesto più semplice che guarisce l’Anima ed il Cuore!!!

“Ecco, prendi te per esempio. Tu sei unico”, spiegò la mamma, “e anche io sono unica, ma se ti abbraccio non sei più solo e nemmeno io sono più sola”.”Allora abbracciami”, disse Ben stringendosi alla mamma.Lei lo tenne stretto a sè. Sentiva il cuore di Ben che batteva. Anche Ben sentiva il cuore della mamma e l’abbracciò forte forte.”Adesso non sono solo”, pensò mentre l’abbracciava, “adesso non  sono solo. Adesso non sono solo”.”Vedi”, gli sussurrò la mamma, “proprio per questo hanno inventato l’abbaccio”.David Grossman, L’Abbraccio.

Hai mai sentito parlare del movimento “free hugs”? Questa espressione che in italiano viene tradotta con “Abbracci Gratis”, si riferisce ad un’iniziativa sociale nata a Sydney in Australia nel 2004 da Juan Mann e diffusasi, a partire dal 2006 in tutto il mondo, grazie ad un video musicale su YouTube.
Lo scopo di questa iniziativa è semplicemente quello di offrire un atto di casuale gentilezza disinteressata al prossimo.

L’abbraccio è una vera e propria terapia per il mantenimento della salute e del benessere. E’ un gesto primordiale e rappresenta il primo momento di contatto tra la mamma e il bambino dopo la sua nascita. I vantaggi dell’abbraccio sono sia fisici che psicologici e coinvolgono chiunque. Marta Albè nell’articolo pubblicato su Greenme spiega i 10 benefici di un abbraccio e posso testimoniare di averli sperimentati tutti.

Personalmente, ho scoperto gli “abbracci gratis” per gioco, durante un carnevale estivo passato in compagnia di amici nel 2012. Dopo qualche bicchiere di vino, un po’ di musica e voglia di leggerezza, abbiamo iniziato ad abbracciare le persone gridando “Free Hugs”!!!
E’ stata una sorpresa per me osservare l’entusiasmo di chi incontrava le nostre braccia ed il nostro cuore. Da lì me ne sono follemente innamorata ed ogni occasione è buona per me per ripetere l’esperienza!

La domanda che mi è stata fatta più spesso è questa: Perchè lo fai?

La mia risposta è sempre la stessa. In un mondo sempre più complicato e frenetico,ci siamo dimenticati cosa significa ascoltare, sentire e sopratutto i gesti più semplici. Siamo talmente assorbiti dalla tecnologia che non facciamo altro che aumentare le distanze e dimenticarci che c’è un dono disponibile per tutti: il potere del CON-TATTO!
E’ facile e non costa nulla ma sopratutto è lo strumento di guarigione più potente di cui possiamo disporre. Il contatto non è solamente fisico, legato ad una carezza o ad un abbraccio, a volte, è anche un contatto visivo, in cui due occhi sorridenti incrociano lo sguardo di chi il sorriso non lo vede da tanto tempo.
Nell’abbraccio, la scienza ha dimostrato che il nostro corpo si attiva ed inizia a produrre ossitocina, un’importante neurotrasmettitore che promuove un senso di benessere, combatte la depressione, aiuta i legami e la fiducia tra le persone e sopratutto ha un effetto positivo sullo stress perchè attiva la produzione di endorfine.

Quando abbraccio una persona, mi piace potermi sintonizzare con il suo respiro, ascoltare il battito del suo cuore e osservare come “cambia” la sua espressione dopo quel breve calore umano, tornare a casa con quella commozione nel cuore e le parole di gratitudine.
La soddisfazione più grande è quando dei perfetti sconosciuti, ti ringraziano e ti confessano di aver veramente avuto bisogno di quell’abbraccio. Un gesto così semplice ma troppe volte dimenticato.

Da qualche tempo, il movimento sta spopolando in Italia, grazie anche all’attività della pagina facebook “Con-tatto “Abbracci Gratis” con cui riusciamo ad organizzare simultaneamente in numerosissime piazze delle città italiane giornate di abbracci gratis e di condivisione.

Da Cagliari e dalla fantastica creatività di Nicoletta Rosas, è partita la Marcia degli Abbracci che lo scorso anno ha attraversato la nostra isoletta portando abbracci e buon umore anche nei paesi dell’interno della Sardegna.
Quest’oggi la marcia degli abbracci è stata celebrata in tutta Italia e noi, l’abbiamo fatta al Poetto, sotto un sole che giocava a nascondino ma che ci ha consentito di incrociare i cuori di tantissime persone!

Ogni volta è un’esperienza nuova, un dono che faccio a me stessa e a chiunque sceglie di lasciarsi avvolgere e di avvolgermi in un abbraccio.
Ogni volta il cuore si riempie di nuovi sorrisi e nuovi racconti.
Ogni volta torno a casa più ricca di quando ho messo piede fuori di casa.
Ogni volta, son sempre più grata per la scelta che ho fatto!

Se sei curioso di vedere le foto, ti invito a scorrere la galleria della mia pagina facebook
Seminare l’Amore e se sei arrivato a leggere fino a qui ti pongo una domanda: quanti abbracci hai dato oggi?

Beh, se la risposta è zero, ti invito ad aprire le braccia e ad abbracciare te stesso, il gatto, il cane, il/la tuo/a compagno/a, tuo/a figlio/a o la pianta del soggiorno! Non importa chi abbracci, ma fallo! Resta un po’ in ascolto di quello che cambia dentro di te e se ti va, scrivimi nei commenti la tua esperienza!
Sono sicura che non te ne pentirai!

Con Amore e nell’Amore.

A.M.A.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: